Cover of Chapter Document.Il Capitolo Generale delle Fedeli Compagne di Gesù del 2003 Incoraggia un senso di missione sempre più forte.

Il Mandato del Capitolo ricorda ad ogni fedele compagno/a che

Questo è ciò che Dio,
            'guardando il nostro mondo con compassione'
                        ci chiede, ORA, solo questo….

Di essere affascinate da Gesù e dalla sua missione

 

Open door showing 'great gatherings of people' beyond.

Il Capitolo Generale del 2008 ha approfondito il senso della Missione

…ricordandoci che: 'Oltre la porta aperta la nostra attenzione è attratta dalle grandi masse di gente, molte delle quali impoverite, trafficate, messe ai margini, disperate o lontane dai loro paesi.

Con loro noi invochiamo giustizia. Siamo anche consapevoli di tanti, specialmente giovani adulti, che fanno domande sulla fede e sul senso della loro vita e che cercano compagni per camminare con loro.

Mosse dal loro sguardo e dallo sguardo di Dio su di noi

Desideriamo essere il tenero "volto umano di Dio in mezzo a loro"

 

Che cosa significa 'missione' e in modo particolare,
                 che cosa significa per dei Compagni/e in Missione?

'La Missione' deriva dalla parola Latina ' inviare'. Vuole dire che la persona inviata va per servire gli altri. Il significato di 'missione' non è semplicemente limitato al senso geografico di andare in un paese straniero. La Missione non ha frontiere, non ha un luogo geografico particolare, ma è tra di noi, e intorno a noi ovunque noi siamo.

Il nostro Battesimo ci invita ad essere missionari nel modo in cui viviamo ogni giorno. Dio ci invia ad essere persone che fanno sforzi quotidiani per annunciare la Buona Novella di Gesù e a rendere più visibile il Regno di Dio nel mondo. St. Ignazio di Loyola comprese che lui stesso e coloro che sarebbero stati ispirati dalla sua visione avrebbero dovuto essere loro stessi come inviati con Cristo a lavorare nel mondo di Dio per la gloria di Dio e per il bene spirituale e materiale di tutti gli uomini e le donne.

"Dio è il centro della Missione" , Padre Anthony Giffins, un sacerdote spiritato, scrive, "Noi non prendiamo l'iniziativa, noi rispondiamo all'azione di Dio. La missione di Dio ci è rivelata dalla venuta di Gesù, che la rese visibile e comprensibile condividendo la sua vita con noi".

Hand holding wheat."Il compito di Gesù fu di evangelizzare – non solo proclamando, ma condividendo se stesso e, così facendo, mettendosi nei guai. Il centro della sua missione era ai margini, tra i poveri, i deboli, gli oppressi";

P. Gittins continua, Gesù ci chiede di agire come fece lui....  di superare le barriere delle comodità, dei privilegi e della sicurezza, e condividere noi stessi con i bisognosi.”

World."In un mondo che cambia,  queste cose restano costanti: La chiamata di  Dio, il  bisogno umano di solidarietà, e di persone generose che trovano la ragione nella loro vita stravolgendola  affinché la speranza rimanga viva e lo spirito di umanità non venga estinto."

Ciò che facciamo  affinché  si realizzi il regno di verità e di giustizia nel mondo è il nostro ministero e lo viviamo nella nostra vita quotidiana di amore e di servizio. Non possiamo veramente separare la missione  e il ministero, ma se guardiamo attentamente a come Gesù  ci rivelò l'amore di Dio, a ciò che fu inviato a fare, vediamo che ci sono quattro aspetti:proclamare, testimoniare, dialogare e liberare.

Face of Christ.

... Proclamare

Nell'Enciclica Evangelii Nuntiandi, il Papa Paolo VI scrisse, "Non vi è vera evangelizzazione se il nome, l'insegnamento, la vita, le promesse, il regno, e il mistero di Gesù di Nazaret, il Figlio di Dio, non vengono proclamati." Questo non si deve confondere con il proselitismo. Proclamare serenamente ma annunciare con fermezza il messaggio dimostrando allo stesso tempo il più grande rispetto per il pensiero altrui, la libertà e i vari credo.

 

People in Ministry.

 

... Testimoniare

Ci deve essere una certa coerenza tra ciò che una persona fa e dice. In altre parole dobbiamo testimoniare la Buona Notizia di Gesù in tutto ciò che siamo e diciamo.


 

... Dialogo

Gesù ci ha dato l'esempio di dialogo con persone di fedi diverse. La Chiesa Cattolica non rinnega nulla di quanto è vero e santo nelle altre religioni. Nella sua lettera apostolica verso il terzo millennio. Papa Giovanni Paolo II incoraggia la Chiesa a pentirsi per l'intolleranza e la violenza, e a dialogare con persone di altre fedi o di nessuna fede.

Symbols of interfaith dialogue.

Cross of Liberation from El Salvador.

 

... Liberazione

Gesù definì la sua chiamata così: "per portare la Buona Novella ai poveri, libertà ai prigionieri e nuova vista ai ciechi, per liberare coloro che sono calpestati e a proclamare l'anno di grazia del Signore (Luca 4: 18-19).

 

Per certe persone, l'espressione del loro modo di vivere potrà porre una enfasi maggiore su uno di questi elementi più che su di un altro. In tempi e luoghi diversi, e secondo delle varie circostanze, il loro particolare ministero mostrerà un aspetto diverso del volto, amorevole, dolce, umano di Dio nel suo Cristo.

 

Pathway, a 'way of life'. Il cammino di preparazione per diventare un Compagno/Compagna in Missione può essere chiamato un programma, ciò che ne segue è realmente uno stilo di vida.

Essere Compagno/a in Missione viene a volte confuso con l'essere coinvolti con le Suore FCJ nei loro ministeri. È importante rendersi conto che il nostro ministero è il luogo dove realizziamo la missione, sia come Suore FCJ sia come Compagni/e in Missione. Ogni Compagno/a in Missione ha il suo luogo di apostolato; è qui, nel nostro specifico ambiente di lavoro che l'essere inviatil'essere in missione o l'essere in missione è espresso in un modo particolare.

Nei casi in cui un Compagno/a in MIssione possa lavorare accanto alle Suore FCJ è una gioia, una benedizione e un reciproco sostegno.