Section title text:  Archived News.

To do what is possible ...Illustration of trafficking of women.
... with hearts as wide as the world.

Mentre diversi punti risaltano dalla Dichiarazione dell'UISG (vedi sotto)
L'obiettivo che emerse con più determinazione per un'azione comune è
abuso e sfruttamento delle donne e dei bambini,
in particolare il TRAFFICO DELLE DONNE.

Chiedo che come Società, facciamo tutto quello che possiamo ...
Non è questione di prendere qualcosa in più,
ma cercare di integrare questa tematica con gli apostolati esistenti ...

Noi non siamo numerose nella Società,
ma il nostro cuore è grande come il mondo
e so che insieme faremo quanto possiamo.

Paula Terroni fcJ, 5 ottobre 2001


Dichiarazione delle Superiore Religiose
Membri dell'Unione Internazionale delle Superiore Generali (UISG)
Partecipanti alla Riunione Plenaria dell'UISG Plenaria
tenutasi in Roma 6-10 maggio 2001,
e ratificata dall'Assemblea delle Delegate il 13 maggio 2001

Noi, circa 800 Superiori Generali di un milione di membri
di Congregazioni Cattoliche di tutto il mondo dopo aver riflettuto sul tema:
Religiose: Molte Culture, Un solo Cuore:
Inviate ad essere presenza viva della tenerezza e misericordia di Dio
nel nostro mondo sofferente

dichiariamo pubblicamente la nostra determinazione di lavorare insieme in solidarietà
nelle nostre comunità religiose e nei Paesi in cui operiamo
per denunciare con insistenza, ad ogni livello,
l'abuso sessuale e lo sfruttamento di donne e bambini
con particolare attenzione alla tratta delle donne
che è diventata un commercio lucrativo multi-nazionale.

Attingendo dalla nostra lunga tradizione di educatrici
continueremo a promuovere l’educazione e la formazione delle donne
all’interno e all’esterno delle nostre istituzioni
impegnando personale e risorse finanziarie
per assicurare lo sviluppo integrale delle donne in ogni fase della vita,
aiutandole a potenziare la loro forza interiore
e l’apprezzamento dei doni ricevuti da Dio per promuovere e difendere la vita.

Come donne, impegnate a tutelare i diritti umani,
dichiariamo ancora una volta la nostra solidarietà con i Paesi più poveri e riaffermiamo il nostro impegno
di lavorare per la cancellazione del Debito Internazionale.

Come donne che si oppongono ai conflitti, violenze e guerre,
esprimiamo il nostro impegno e promuovere una cultura di pace
ci appelliamo inoltre ai responsabili dei governi e delle organizzazioni multi-nazionali
perché facciano cessare la vendita e l’acquisto delle armi.

Come donne preoccupate per la preservazione della nostra Madre Terra,
ci adopereremo, quando e dove sarà possibile,
per cambiare il comportamento distruttivo che causa il surriscaldamento globale
e il cambiamento del clima e minaccia ogni forma di vita sul nostro pianeta.

Noi ci sforziamo di concretizzare questi impegni
Attraverso un sistema di comunicazione in rete tra di noi e con altre organizzazioni esistenti
che coltivano gli stessi interessi nelle diverse Chiese e nella società.

Attente al grido che si eleva unanime da molte culture,
Risponderemo come donne discepole di Gesù Cristo,
guardando il mondo con gli occhi del cuore,
e con la compassione del nostro Dio che è Misericordia.

Ritorna alle notizie archiviate ...

La nostra piccola Società ha come fine
     di glorificare il cuore di Gesù
           con ogni mezzo in suo potere ...     (Marie Madeleine)