Section title text:  Our Spirit.

Parigi, Francia---Una fondazione eccezionale

Fondazione in un tempo di incertezza e difficoltà ...

Il clima politico e sociale in Francia nel 1847 era tutto fuorché favorevole alle congregazioni religiose. Nonostante un decreto che proibiva la fondazione di nuove comunità religiose, l’Arcivescovo di Parigi, Monseigneur Affre, amico di Marie Madeleine e supporter delle Fedeli Compagne di Gesù, diede alle Suore un caloroso benvenuto nella sua Arcidiocesi.

Non era stato un impulso improvviso a spingere Marie Madeleine ad andare a Parigi. Aveva preso in considerazione l’idea da un po’ di tempo. Una casa nella capitale avrebbe dato la possibilità di lavorare con i poveri, essere un punto di riferimento per lei e le sue suore nei loro viaggi frequenti, e provvedere un centro amministrativo più conveniente per la Società. Inoltre, poteva anche diventare la sua residenza abituale quando non visitava le case.

Era il mese di Gennaio del 1848 quando Marie Madeleine comprò la proprietà a Parigi e la tensione politica era alle stelle. I disordini nei mesi successivi sfociarono nella rivoluzione in estate. Vi erano violenti scontri nelle strade, molti morti e tanto dolore. Nel mese di Luglio, Monseigneur Affre perse la vita nel suo sforzo eroico di riportare la pace sulle barricate. Marie Madeleine scrisse: ogni tanto quando maggiore è il bisogno,’ Dio suscita qualche protettore per noi, poi lo ritira, lasciandoci di nuovo senza sostegno umano. Monsignore era il nostro unico sostegno a Parigi’

Sketch of the house in Paris.Nei mesi che seguirono alla Rivoluzione d’estate, Marie Madeleine rimase a Parigi per occuparsi dei bambini che avevano più bisogno. Li lavava, vestiva e nutriva. A coloro che le consigliavano di avere cura di se stessa, a causa dell’età e della scarsa salute, diede una risposta caratteristica. Noi dobbiamo lavorare non come delle signore per passare il tempo, ma come fanno i poveri per guadagnarsi da vivere. Avendo sperimentato la vita come una signora, sapeva apprezzare la differenza!

Durante tutto il periodo di agitazione politica le Suore lavorarono per i poveri del quartiere. Fu fondata una scuola, un centro amministrativo, e un noviziato. La casa divenne la residenza di Marie Madeleine che viveva lì tra una visita e l’altra alle case di Francia, d’ Italia (Savoia), Svizzera e Inghilterra.

La casa di Parigi fu fondata in mezzo a grande incertezza e agitazione politica, e Marie Madeleine incoraggiò sempre le suore ad avere un grande riguardo per questa casa. Fu lì che ella morì il 5 Aprile del 1858.

La camera dove morì è conservata come luogo di preghiera e di pellegrinaggio fino ai nostri giorni. Accanto alla camera vi è un piccolo museo in cui sono raccolti oggetti che le sono appartenuti e preziosi alla sua memoria.

Rainbow gradient divider.

Qui vi sono alcune immagini della camera di Marie Madeleine, il luogo dove ella morì:

Photos of Marie Madeleine's room.

More Photos of her room.

Viaggiando da Issoudun a Bourges normalmente si entra nella città attraverso il Pont d’Auron  (benché ci siano altre possibilità)  ed è da questo ponte che Notre Dame du Pont, la statua tenuta nella stanza di Marie Madeleine  a Parigi, (indicata in fondo a destra) prende il suo nome. Originariamente era collocata in una delle nicchie poste sul ponte. Tolta da M. de Bengy affinché non venisse dissacrata, egli la consegnò più tardi a Mère Legrand  verso il 1827/8 e portata a Chậteauroux. Fu lì che nel 1830/31  Mère de Courville  la sentì piangere. Da allora il suo cammino l’ha portata  da Chậteauroux a Torino, a Carouge  e in fine a Parigi nel 1850.

 

Mostra in diapositive del nostro piccolo museo a Parigi.

 

Chiediamo a Nostro Signore di darci lo spirito della Compagnia di Gesù.
       siccome abbiamo le Costituzioni, è volontà di Dio
                    che noi abbiamo il suo spirito.    (Marie Madeleine)